martedì 26 gennaio 2016

PENSA SNELLO IN MENOPAUSA

MENOPAUSA E SOVRAPPESO

La metà delle donne tra i 50 ed i 65 anni è in sovrappeso.

QUALI LE CAUSE?

oltre a  importanti variazioni ormonali con sensibile calo degli estrogeni che favorisce l'accumulo di adipe a livello addominale vanno tenute in considerazione le cause psicologiche che portano spesso la donna a colmare il VUOTO lasciato dalle mestruazioni con il cibo.

CAMBIAMENTI PSICO-FISICO-SOCIALI

La menopausa è frequentemente accompagnata da disturbi psicologici, in quanto gli estrogeni sembrano avere degli effetti sul sistema nervoso centrale.
I più caratteristici disturbi psicologici sono l'instabilità dell'umore, la difficoltà nel prendere decisioni, la perdita di fiducia in sé, l'ansia, la depressione, l'insonnia, la perdita di memoria e la mancanza di concentrazione.
A seconda delle varie ricerche effettuate, soffre di disturbi psicologici in coincidenza con la menopausa il 25-50% della donne.
Naturalmente, i disturbi psicologici possono essere accentuati dalla cattiva qualità del sonno o dalla difficoltà nelle relazioni sociali causata dalla presenza delle vampate e delle sudorazioni.


La menopausa determina inoltre un alterazione della sfera sessuale con una riduzione della libido, rapporti dolorosi e calo del piacere.
Coincide spesso con eventi stressanti della vita, come l'abbandono della casa da parte dei figli e la malattia o la morte dei genitori.
Nella nostra società poi, in cui viene data così importanza all'aspetto fisico, la menopausa viene spesso vissuta in modo psicologicamente negativo, come segno inequivocabile del passare del tempo e della perdita della desiderabilità.
E' quindi molto difficile stabilire quanto i sintomi psicologici siano specificamente dovuti alla carenza ormonale o quanto siano invece dipendenti da disturbi fisici, da situazioni concomitanti di stress o da stereotipi culturali negativi. Probabilmente tutti questi fattori sono contemporaneamente in gioco.
COSA FARE PER EVITARE CHE QUESTO "VUOTO"  LASCIATO DALLE MESTRUAZIONI VENGA COLMATO CON IL CIBO
Fatti aiutare da uno psicologo a:

·    Rielaborare paure e fantasie che riguardano il Tuo corpo che invecchia,

·    Accettare le modificazioni dello schema corporeo,

·    Accettare la perdita della capacità riproduttiva,

·    Screditare l’idea che la sessualità non ha più importanza perché “ormai sono vecchia”, per lasciare spazio ad un attività sessuale gratificante non più vincolata dai cicli mestruali,

·    Promuovere la propria immagine e quindi la propria identità, con conseguente beneficio sul sentito di desiderabilità,

·     Ridare un senso alla propria esistenza.
 
inoltre
 
LO PSICOLOGO DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

     Ti aiuta a:
· formulare gli obiettivi  realistici e salutari e individuare i risultati da raggiungere
· approfondire le motivazioni che spingono al cambiamento ed i vantaggi che ne deriverebbero
· mettere in luce e modificare i comportamenti ed i pensieri “sabotanti” che ti spingono a continuare a mangiare
· pianificare un programma fattibile di comportamenti da seguire
· Verifica periodicamente i risultati per registrare i miglioramenti ed apportare eventuali modifiche
con lo scopo di
                       MOTIVARE e SOSTENERE                       
 il CAMBIAMENTO DELLE ABITUDINI ALIMENTARI
e DELLO STILE DI VITA
favorire il
DIMAGRIMENTO ed il MANTENIMENTO DEL PESO a VITA
 

giovedì 14 gennaio 2016

PREVENZIONE SECONDARIA DI MALATTIE CRONICHE QUALI DIABETE, CELIACHIA E CARDIOPATIA



Nell’ambito della prevenzione secondaria di malattie croniche quali Diabete, Celiachia e Cardiopatia lo Psicologo del Comportamento Alimentare riveste un ruolo importantissimo, essendo fondamentale intervenire sulle abitudini e sullo stile di vita della persona al fine di favorire l’efficacia terapeutica (compliance).

Lo Psicologo del Comportamento Alimentare collabora con il medico, motivando la persona nell’acquisire sane abitudini alimentari ed un sano stile di vita e sostenendo la stessa nell’espressione delle sue capacità di coping ( risposta alle situazioni di stress) e di problem solving analizzando ed affrontando le situazioni del quotidiano, inoltre negozia
con la persona al fine modificare comportamenti radicati negli anni ed evidenziare nuove e più sane abitudini da inserire nei suoi ritmi di vita con la finalità di favorire l’adesione alle stesse limitando i danni di una patologia già in atto.

 

LO PSICOLOGO DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

 
Aiuta a:
· formulare gli obiettivi e individuare i         risultati da raggiungere
· approfondire le motivazioni che spingono al cambiamento ed i vantaggi che ne deriverebbero
· mettere in luce e modificare i comportamenti ed i pensieri “sabotanti”
· pianificare un programma fattibile di comportamenti da seguire
· Verifica periodicamente i risultati per registrare i miglioramenti ed apportare eventuali modifiche
con lo scopo di MOTIVARE e SOSTENERE  il CAMBIAMENTO DELLE ABITUDINI ALIMENTARI e DELLO STILE DI VITA favorire il DIMAGRIMENTO ed il MANTENIMENTO DEL PESO a VITA
 
PENSA SNELLO
È il percorso di rieducazione del comportamento alimentare pensato per Te.
Grazie alla sinergia della terapia Cognitivo Comportamentale e del Rêve-éveillé di Robert Desoille  è possibile intervenire sui meccanismi che sottostanno a una cattiva alimentazione, sui comportamenti errati e soprattutto sulla comprensione più profonda del concetto legato alla  cura di sé con l’obiettivo di rafforzare l’autostima, l’autoefficacia, la motivazione, i desideri e le mete da raggiungere.
Perdere Peso e mantenere il risultato raggiunto nel tempo diventerà un nuovo stile di vita in cui:
· Sarai consapevole delle Tue modalità di approccio al cibo
· Ascolterai il Tuo corpo riconoscendo fame/sazietà
· Gestirai comportamenti alimentari errati
· Imparerai a mangiare sano con gusto
· Scoprirai il piacere di muoverti
· Imparerai a volerti bene migliorando la Tua  Autostima
 
PSICOTERAPIA NELLE MALATTIE CRONICHE :DIABETE CELIACHIA CARDIOPATIA
 
A seguito di diagnosi di patologie croniche quali Diabete, Celiachia e Cardiopatia ha inizio per la persona un processo di accettazione della patologia che passa attraverso cinque fasi:
di negazione, rabbia, contrattazione, depressione , e da ultimo la non sempre raggiunta accettazione.
L’esperienza mostra come questo cammino possa richiedere lunghissimo tempo al paziente ed in molti casi interrompersi in una delle prime due fasi.
Occorre quindi approfondire, utilizzando anche gli strumenti della psicologia del profondo, questi momenti e, prima ancora, la rappresentazione che la diagnosi  di malattia cronica mette in crisi, cioè quella del corpo.
Il modello d’intervento utilizzato dalla dr.ssa Roberta Musetti è ad orientamento psicodinamico ed è centrato sulla mobilizzazione dell’immaginario che, attraverso la produzione del  Rêve-éveillé » di Robert Desoille (produzione di immagini in uno stato di rilassamento) offre la possibilità di espressione « dei contenuti e delle relazioni del proprio mondo interno ». L’attivazione delle molteplici possibilità intrinseche dell’esperienza « rêve-éveillé » : rappresentazione, esplorazione, riparazione e sublimazione,  arricchisce la coscienza ed, attraverso il parlato, nella circolarità della relazione duale con il terapeuta, il paziente recupera la  propria soggettività libera da conflitti e sintomi.
PENSA  SNELLO è un percorso centrato su di Te, in cui  Tu sarai il protagonista del Tuo cambiamento  e della Tua Perdita di Peso.